Per Carla; Le cose belle della vita o sono immorali o sono illegali o fanno ingrassare

Carla Coco vive e lavora a Venezia. Scrive con gusto e molta verve di storia della gastronomia veneziana e veneta e di cultura mediorientale. Da oltre venti anni porta avanti “Cucine Corsare – Libere incursioni tra cotture e culture” un movimento nato per promuovere l’arte, la storia, la cucina di qualità. E’ ideatrice del format itinerante M’illumino di Spezie svolto a Venezia (2021) e a Jesolo (2023), unica manifestazione italiana interamente dedicata alle spezie.

Collabora con l’EBT (Ente Bilaterale Turismo Venezia) per il quale ha ideato gli Itinerari enogastronomici e di turismo esperienziale a Venezia e in Laguna allo scopo di valorizzare il territorio veneto.

Ha pubblicato numerosi volumi: Dal Paradiso Terrestre alla nostra tavola. Storia delle spezie nella cucina veneziana, in M’illumino di spezie, Grafiche Biesse, Scorzè (VE) 2022; Per un pugno di spezie. Frequenza e uso delle spezie in due ricettari italiani trecenteschi: Libro de la cocina (Anonimo Toscano) e Libro di cucina del secolo XIV (Anonimo Veneziano), in “Astartè. Estudios del Oriente Pròximo y el Mediterràneo”, 3 (2020). Venezia in Cucina, Laterza. Roma 2007; Venezia Quotidiana. Una guida storica, Laterza, Roma 2005; Viaggio tra due mondi in Mi racconto Ti racconto, Bologna 2007; Cucina Turca Armena Curda, Sonda, 2006; Harem. Il sogno esotico degli occidentali, Arsenale Editrice, Venezia 1997, tradotto in Francia, Germania, Inghilterra, Stati Uniti, Polonia. Per Marsilio Editori ha scritto: Nel segno del Baccalà (1997), Cade a fagiolo (2000), Sua maestà il maiale (2003).

I miei corsi